BRIVIDI ITALIANI

Dal 3 al 6 giugno Fantafestival e CSC presentano al cinema Trevi (via Tuscolana, 1524, Roma) "Brividi italiani", retrospettiva dedicata al cinema horror italiano con particolare attenzione a titoli meno conosciuti.
La rassegna prende spunto da un'importate ricorrenza: cinquanta anni fa, per la precisione l'11 agosto 1960, veniva proiettato per la prima volta in sala "La maschera del demonio", vero film d'esordio di Mario Bava che ha letteralmente scritto le regole del gotico italiano.
Apprezzato in tutto il mondo e considerato uno dei migliori esempi di cinematografia di genere italiana, “La maschera del demonio” verrà proiettato all'interno della rassegna in un'edizione accuratamente restaurata dalla Cineteca Nazionale alcuni anni fa. Gli altri titoli che compongono “Brividi italiani” esplorano invece la cinematografia horror sommersa, quella meno conosciuta dal grande pubblico e meritoria di essere riscoperta. Un viaggio tra autori molto diversi tra loro, accomunati da una grande inventiva nel tradurre in immagini le loro storie. Un'occasione per scoprire come si è evoluta nel corso di tre decenni la cinematografia orrorifica italiana.

giovedì 3
ore 19.00
La cripta e l'incubo
(1964) di Camillo Mastrocinque
ore 20.45
Il castello dei morti vivi
(1964) di Luciano Ricci

venerdì 4
ore 17.00
La vendetta di Lady Morgan
(1965) di Massimo Pupillo
ore 19.00
Il terzo occhio
(1966) di Mino Guerrini
ore 20.45
La maschera del demonio
(1960) di Mario Bava

sabato 5
ore 17.00
Nero veneziano
(1978) di Ugo Liberatore
ore 19.00
7, Hyden Park - La casa maledetta
(1985) di Alberto De Martino
ore 20.45
Chi sei?
(1974) di Sonia Molteni, Roberto D'Ettorre Piazzoli

domenica 6
ore 17.00
Camping del terrore
(1987) di Ruggero Deodato
ore 19.00
DNA formula letale
(1989) di Luigi Montefiori
ore 20.45
Deliria
(1987) di Michele Soavi
(03/06/2010)