The Nest - Il Nido
horror, col, 107 min.

Regia: Roberto De Feo

Sceneggiatura: Roberto De Feo, Lucio Besana, Margherita Ferri

Attori: Francesca Cavallin, Justin Korovkin, Ginevra Francesconi, Maurizio Lombardi

Fotografia: Emanuele Pasquet

Produzione: Italia, 2019

Musica: Teho Teardo

Samuel è un bambino costretto sulla sedia a rotelle dopo un incidente d’auto in cui ha perso la vita il padre. Vive con la madre in un’enorme villa immersa in un bosco da dove gli è assolutamente vietato uscire. Sarà l’arrivo di una nuova giovane cameriera a far sorgere in Samuel la voglia di fuggire da quella gabbia di regole e mura in cui la madre lo tiene imprigionato.

Sorprende tutto in questo horror uscito in sordina nell’agosto del 2019. Per gran parte del film a terrificare è la situazione di reclusione in cui vive il bambino, un ottimo psico-dramma familiare d’ambientazione gotica, con finalmente le facce giuste (su tutti la madre ma soprattutto il folle medico col volto alla Buster Keaton). Chiaramente i molti dialoghi in cui al bambino viene malamente descritto il mondo esterno non fa che far aleggiare sul film il fantasma di The Village di M. Night Shyamalan, ma il finale è invece spiazzante. Non originalissimo, ma ben recitato, bella messa in scena, bella fotografia e belle musiche di Teho Teardo che ci delizia con una diegetica versione strumentale di Where is my mind dei Pixies. Uno dei migliori horror italiani degli ultimi decenni.

Fabio Meini