Piano 17
noir, col, 105 min.

Regia: Antonio e Marco Manetti

Sceneggiatura: Antonio e Marco Manetti, Anatole Pierre Fuksas, Giampaolo Morelli

Attori: Giampaolo Morelli, Elisabetta Rocchetti, Enrico Silvestrin, Antonino Iuorio, Massimo Ghini

Fotografia: Fabio Amadei

Produzione: Italia, 2006

Musica: Pivio e Aldo De Scalzi

In seguito ad una rapina in banca, tre banditi vengono ricattati da una collaboratrice. Per lei devono far saltare in aria un ufficio dove sono riposti documenti che la compromettono. Un gioco da ragazzi, ma durante la missione uno dei malviventi rimane rinchiuso nell'ascensore con due impiegati e la bomba innescata.
Film indipendente dei talentuosi fratelli Manetti. Girato in digitale, con attori che si sono inventati produttori e con giovani e bravi tecnici (Fabio Amadei alla fotografia, Federico Maria Maneschi al montaggio) è costato poco più di 60000€. Il risultato è un più che dignitoso noir, che ha momenti di pura tensione ma anche lati ironici grazie al personaggio impacciato interpretato da Antonino Iuorio. Fra gli attori bravi e credibili (soprendente Silvestrin), spiccano i cammei dei due registi, di Valerio Mastandrea, dei musicisti Pivio e Aldo De Scalzi e di sua maestà E.G.Castellari nelle vesti di un vigilante della banca. Unico neo il "tutti vissero felici e contenti" per aggiunta accompagnato dalle "note" degli 883.
Fabio Meini