Schock - transfert suspance hypnosys
horror, col, 97 min.

Regia: Mario Bava

Sceneggiatura: Francesco Barbieri, Lamberto Bava, Paolo Brigenti, Dardano Sacchetti

Attori: Daria Nicolodi, Ivan Rassimov, John Steiner, David Colin Jr.

Fotografia: Alberto Spagnoli, Mario Bava

Produzione: Italia, 1977

Musica: Libra

Dora torna, con il figlio ed il nuovo compagno, nella casa in cui il marito si suicid˛. I fantasmi del passato riappaiono.
Ultimo film di Mario Bava per il cinema. Mancano le atmosfere gotiche e le splendide luci che caratterizzano i migliori lavori del maestro, ma la sua mano si vede in alcune scene. Bella per esempio l'associazione fra i disturbi mentali di Dora, il dondolare dell'altalena e il ticchettio di un metronomo. Splendida anche la scena in cui si vede la Nicolodi sdraiata sul letto a cui si drizzano i capelli verso la macchina da presa. In realtÓ era sdraiata su una tavola rotante su cui era fissata anche la camera.
L'importanza che questo regista ha avuto per il genere horror Ŕ confermata nella scena in cui Dora si sveglia con la camicia da notte tagliata come nell'incubo da cui si era appena svegliata. Vi ricorda qualcosa?
Il film ha la colonna sonora dei Libra, gruppo rock progressive in cui suonavano due ex Goblin.
Fabio Meini