Titolo
Said

Autore
Calibro 35

Etichetta/Codice
Tannen Records - FIR.Y33

Anno
2013

Supporto
Lp
Tracce
01.Said titoli
02.Ragazzo di strada
03.Tema di Blue
04.Notte di violenza
05.Tensione
06.Locale
07.Don Vito
08.Prologo
09.Erotismo
10.Tema del rosso
11.Finale Said
12.Sbirri! Remix
13.Risoluzione
 
Recensione
I Calibro 35 sono i maggiori artefici del movimento di band che rivisitano o si ispirano alle colonne sonore italiane degli anni 60 e 70. Il loro sound, ormai ben definito, si rifà a quello dei polizieschi italiani con particolare attenzione alle sonorità più rock-psichedeliche delle musiche di Bacalov pur inglobando ovviamente il funky che è alla base del genere.

Dopo aver scritto brani originali per i loro dischi e rivisitato musiche di molto compositori italiani, finalmente i Calibro 35 affrontano l'avventura della soundtrack. Lo fanno con Said un noir italiano indipendente realizzato dal collettivo Drop Brothers, diretto da Joseph Lefevre e distribuito gratuitamente su youtube.

Per questa colonna sonora i Calibro 35, che ricordiamo essere composti da Massimo Martellotta (chitarre), Enrico Gabrielli (tastiere), Luca Cavina (basso) e Fabio Rondanini (batteria), si sono avvalsi anche di una sessione di fiati composta da Luciano Macchia (trombone), Raffaele Kohler (tromba), Domenico Mamone (sax baritono) e da altri ospiti occasionali che scopriremo fra poco.

Il sound di questa colonna sonora è quello caratteristico dei Calibro soprattutto nella traccia dei “Titoli” e nei brani “Notte di violenza”, “Rissa” e “Sbirri”. Il disco presenta poi due bei temi dedicati a due personaggi del film “Tema di Blue” e “Tema del Rosso”. Due sono anche i brani cantati: una è la cover di “Ragazzo di strada” dei Corvi, qui in una versione più lounge e meno graffiante dell'originale con la voce di Manuel Agnelli degli Afterhours. Più coinvolgente l'altra canzone, “Don Vito”, cantata da Francesco Forni, omaggio alla canzone popolare napoletana. Nelle restanti tracce i Calibro spaziano sapientemente dal beat di “Prologo”, al funky-jazz di “Locale”, alle sonorizzazioni di tensione di “Sangue dal Sol Levante” e, appunto, “Tensione” che presenta al violino Rodrigo D'Erasmo. Poi abbiamo una moderna versione hip-hop di “Sbirri” remixata da DJ Aladyn. Si segnalano poi due temi più soft “Erotismo” (variazione del tema di Blue) e “Finale”.

Citazione particolare per due bei temi “Risoluzione”, quasi una cantilena infantile, e “Città al plasma”, bellissimo brano di chitarra acustica che chiude l’album. Tutti i brani sono scritti da Massimo Martellotta tranne “Locale”, “Sbirri” e “Tensione” dei Calibro 35 e “Finale” di Martellotta – Gabrielli.

Il disco è uscito integrale solo in formato digitale e in vinile senza i brani “Sbirri”, “Sangue Dal Sol Levante”, “Rissa” e “Città Al Plasma”.
Musicisti
Massimo Martellotta (chitarra), Enrico Gabrielli (tastiere e fiati), Luca Cavina (basso), Fabio Rondanini (batteria), Manuel Agnelli (voce) in Ragazzo di strada